Top
Cerca Top

ZETDZ

ENAMA si è candidato a svolgere le attività sopra descritte insieme ai suoi Soci che verranno coinvolti relativamente ad ogni settore di investimento da implementare, con l’obiettivo chiave di creare opportunità e vantaggi sia per le aziende italiane che vogliono investire nel mercato cinese sia per quelle cinesi che intendono investire in tecnologia ed innovazione per migliorare i loro processi produttivi e i loro prodotti; il tutto in un’ottica di offrire benefici a tutti gli stakeholder.

La proposta operativa prevede la creazione di opportunità reali per le imprese italiane, sviluppando un percorso di individuazione di specifici settori di interesse, attività di supporto ad assistenza, tramite anche la creazione di specifiche partnership e collaborazioni mirate tra imprese italiane e cinesi.

Lo scopo della proposta di ENAMA è rendere l’area di Zhenjiang rispondente alle aspettative e quindi porre le basi per lo sviluppo di maggiore cooperazione tra i due paesi al fine di creare nuovi prodotti e nuove tecnologie nel campo agricolo ed agro-industriale con uno specifico interesse per il mercato asiatico. 


Nel corso della visita ufficiale del Presidente Matteo Renzi dal premier cinese Li Kegiang in Cina, nell'ottobre 2014, sono stati firmati 20 accordi tra Italia e Cina per un valore di oltre 8 miliardi.

Nell'ambito di questi accordi, è stato firmato un Protocollo d'Intesa tra il Gse-Gestore dei Servizi Energetici e il Distretto di Sviluppo Economico e Tecnologico di Zhenjiang (ZEDTZ), situato nella provincia dello Jiangsu.
Il Protocollo d'Intesa stabiliva che Gse e ZEDTZ avrebbero collaborato nell'individuare, ciascuno nel proprio Paese, le migliori imprese interessate ad investire nel progetto, che prevede, tra l'altro, iniziative industriali relative ai settori dell'agricoltura, dell'energia, della sanità, dell'aereonautica e volte alla realizzazione del "Parco Dimostrativo Italo-Cinese sull'innovazione sostenibile in ambito agricolo".

Il Parco sorgerà su un'area di dieci chilometri quadrati nella Municipalità di Zhenjiang e sono stati previsti investimenti per un importo che è stato stimato in 800 milioni di euro, come riportato nella conferenza stampa dell'incontro. Il Protocollo d'intesa ha lo scopo di rafforzare la cooperazione globale tra le imprese italiane e cinesi nel contesto della ricerca e nello sviluppo della tecnologia agricola, compresa la sicurezza alimentare e le energie rinnovabili applicate al settore agricolo.

L'ENAMA – Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola – leader da oltre 30 anni nel settore agricolo ed agro-meccanico e presente con le proprie attività in Cina e altre aree geografiche da molti anni, è stato coinvolto da subito nel progetto, relativamente allo sviluppo del settore agricolo ed agro-industriale, dallo stesso GSE per le competenze nel settore.

ENAMA ha presentato al Direttore di ZEDTZ ed al suo staff un piano di lavoro dettagliato, in riferimento allo sviluppo di:
1. Innovazione e sicurezza nel settore dei processi agricoli ed agro-industriali
2. Predisposizione di un sistema di certificazione di qualità dei prodotti made in Zhenjiang

ENAMA si è candidato a svolgere le attività sopra descritte insieme ai suoi Soci che verranno coinvolti relativamente ad ogni settore di investimento da implementare, con l'obiettivo chiave di creare opportunità e vantaggi sia per le aziende italiane che vogliono investire nel mercato cinese sia per quelle cinesi che intendono investire in tecnologia ed innovazione per migliorare i loro processi produttivi e i loro prodotti; il tutto in un'ottica di offrire benefici a tutti gli stakeholder.

La proposta operativa prevede la creazione di opportunità reali per le imprese italiane, sviluppando un percorso di individuazione di specifici settori di interesse, attività di supporto ad assistenza, tramite anche la creazione di specifiche partnership e collaborazioni mirate tra imprese italiane e cinesi.

Lo scopo della proposta di ENAMA è rendere l'area di Zhenjiang rispondente alle aspettative e quindi porre le basi per lo sviluppo di maggiore cooperazione tra i due paesi al fine di creare nuovi prodotti e nuove tecnologie nel campo agricolo ed agro-industriale con uno specifico interesse per il mercato asiatico.

 
VUOI ULTERIORI INFORMAZIONI SU INTERNATIONAL?
Contattaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER