Enama
Cerca Enama

Il Controllo funzionale delle macchine irroratrici in uso

Il Controllo funzionale delle macchine irroratrici in uso
La direttiva 2009/128/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009 (recepita in Italia con Decreto Legislativo 14 agosto 2012, n. 150), istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi (prodotti fitosanitari).

Il Piano d’Azione Nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (PAN) è stato adottato ai sensi dell'articolo 6 del Decreto Legislativo 14 agosto 2012, n. 150, approvato con Decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in data 22 gennaio 2014.

Al paragrafo A.3.10 del Piano d’Azione Nazionale è stabilito che il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con apposito decreto definisce il ruolo dell’Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola - ENAMA - organismo di supporto al Mipaaf, che provvederà:
- a supportare le autorità competenti nella redazione e nell’aggiornamento delle procedure per l’attuazione dei controlli delle macchine e  per il rilascio delle abilitazioni dei tecnici preposti al controllo;
- alla raccolta dei dati, forniti dalle Regioni e Province Autonome, relativi ai Centri Prova, ai tecnici abilitati;
- a garantire un servizio di assistenza tecnica alle Regioni e Province Autonome nell’espletamento delle varie fasi del servizio, compresa la formazione dei tecnici addetti ai controlli e dei formatori.
- dare supporto alle Regioni e Province Autonome affinché, in collaborazione con il Mipaaf, sviluppino un apposito sistema per la raccolta e la gestione dei dati e dei risultati dei controlli funzionali ed allo stesso tempo attivino un registro nazionale delle attrezzature in uso per la distribuzione dei prodotti fitosanitari in ambito agricolo.

SCADENZE
Entro il 26 novembre 2016 le attrezzature per l'applicazione di prodotti fitosanitari impiegate per uso professionale devono essere sottoposte a controllo funzionale almeno una volta presso centri prova autorizzati da Regioni e Province Autonome.
Dopo tale data potranno essere impiegate per uso professionale soltanto le attrezzature che avranno superato positivamente il controllo. Per un quadro completo delle scadenze in base alle tipologie, leggere anche (PAN, cap. A.3; Decreto Mipaaf  Prot. n. 4847 del 3/03/2015)

IL GRUPPO DI LAVORO INTERREGIONALE COORDINATO DA ENAMA
Già dal 2005, grazie a Programmi finanziati dal Mipaaf, è stata avviata un’attività coordinata da Enama e alla quale hanno partecipato referenti individuati dalle diverse Regioni e Province Autonome, con il supporto tecnico del Disafa dell’Università di Torino, per predisporre le linee guida per un’attività condivisa e ripetibile su tutto il territorio, finalizzata al controllo funzionale e alla regolazione delle macchine irroratrici in uso in Italia. Le Regioni e Province Autonome si sono adoperate per adempiere nel migliore dei modi agli obblighi di controllo funzionale nei termini previsti dalla Direttiva. I lavori del citato gruppo hanno permesso di individuare e concertare tutte le necessità del servizio, conformemente a quanto previsto dalla Direttiva e dalle norme tecniche vigenti.

Compito del gruppo di lavoro, senza entrare nel merito operativo ed organizzativo delle singole realtà regionali, è stato ed è quello di:
  • mettere a punto una metodologia di prova comune per il controllo funzionale delle irroratrici che faccia riferimento a norme standardizzate ;
  • definire i requisiti minimi costruttivi e funzionali della strumentazione per il controllo;
  • definire le procedure di attivazione del servizio su una base condivisa ma con modalità operative a discrezione delle Regioni nel pieno rispetto delle competenze;
  • stabilire criteri comuni per ottenere il mutuo riconoscimento dell’attività svolta dai diversi centri prova operanti sul territorio nazionale;
  • definire una procedura comune di registrazione e archiviazione dei risultati del controllo;
  • promuovere l’attività di regolazione (taratura) delle irroratrici.

Il Controllo funzionale delle macchine irroratrici

VUOI ULTERIORI INFORMAZIONI SU MACCHINE AGRICOLE?
Contattaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER